Oramai hai più di un anno e progressivamente hai preso ad occupare uno spazio sempre più importante nella nostra vita; sembrava incredibile averti con noi già quando eri un esserino a malapena sveglio qualche ora al giorno e invece questa sensazione di completezza ha continuato a crescere con te.
Hai uno strano carattere: a momenti sembri pensierosa in altri giochi serena oppure fai dei capricci testardi salvo poi distrarti completamente e ancora con i lacrimoni entusiasmarti per un nonnnulla.
Vorrei raccontarti di mio padre, tuo nonno Raffaele o nonno Fefè come te lo sto presentando; cercherò di farlo pian piano, vorrei ricordare tutto quello che è stato per me per poterteno narrare ad ogni modo sono certo che sto facendo con te un poco di quello che lui è stato per me quando ero piccino e lui "papà".